lunedì 10 giugno 2013

Giri di vita

Il 2012 è stato un anno speciale. Un anno in cui la vita ha voluto pigiare avvenimenti ed emozioni che avrebbero potuto riempirne almeno cinque, di anni. La morte di Mauro prima e di mia madre poi hanno dato un colpo molto forte al mio ottimismo, alla mia fiducia nel generale equilibrio delle cose, la “bilancia del bene e del senso” come l’ho sempre chiamata. È difficile trovare un senso a due eventi come quelli, e il tempismo orribile con cui si sono succeduti, uno dopo l’altro, mi ha tolto completamente il terreno sotto i piedi. Mi ricordo che mi raccomandavo, da sola, “Fai un passo dopo l’altro, ma non guardare giù”.

Ho avuto pensieri brutti. Un paio di volte ho veramente creduto di non farcela. Un’amica continuava a dirmi che la vita è più forte, nonostante tutto. Lei me lo diceva e io non riuscivo a capire, come se mi parlasse in una lingua sconosciuta. Mentre non capivo, e mi concentravo sul passo millimetrico da mettere in fila dopo quello prima, intorno a me si stendeva una rete di sicurezza silenziosa. Sapete come si dice, che gli amici si vedono nel momento del bisogno? Ecco. Io ho avuto la fortuna di avere degli amici e soprattutto delle amiche meravigliose, che mi hanno salvato la vita e traghettato fuori dai mesi più bui.

Io di mio son sicura di averci messo una cosa sola: la convinzione indistruttibile che qualcosa di buono, di positivo, alla fine avrebbe dovuto venir fuori anche da questo disastro. Una convinzione che non mi ha mai lasciato e che nei primi tempi mi sembrava così fuori luogo da mettermi a disagio – una convinzione che continuavo a sentire quasi controvoglia, mio malgrado.

Così, con il supporto inestimabile degli amici e il mio ottimismo assurdo, ce l'ho fatta. Ho ricominciato a vivere - che suona tremendamente melodrammatico, lo so, ma è quel che è successo. Non ci volevo credere, ma si può, lasciando tutto quel che è successo al suo posto, senza rimuovere o cancellare o dimenticare niente. È ovvio, niente sarà più lo stesso, io sono cambiata e certi vuoti faranno sempre parte di me – ma posso ripartire da qui e anzi, in un certo senso, devo: non “nonostante questo” ma, forse, “grazie a questo” (e perdonate la confusione).
Alla fine, nell'ultimo giro di vita che il 2012 mi ha riservato, un vecchio amico si è trasformato in un amore nuovo e inaspettato, che ha avuto il coraggio (la follia) di chiedermi di sposarlo dopo poche settimane – perché il tempo, ormai l'abbiamo imparato, può finire anche domani. E l’anno più incredibile della mia vita si è chiuso incredibilmente con una promessa di matrimonio e di felicità.

Siamo sposati da poco più di due mesi. E io sono qui, apparentemente come sempre, a preparare cose per la fiera di Parigi combattendo come al solito contro il tempo e la mia tendenza a procrastinare.
La vita gira.
Fidatevi :)

15 commenti:

Lasagna the cat ha detto...

Dolce Marcella, ti stimo molto. Ho seguito con vero dispiacere le tue vicende dell'ultimo anno. Vicende che avrebbero messo a dura prova ognuno di noi. E ho sorriso di vera gioia quando hai annunciato che stavi per sposarti. Sono veramente felice per te. Con la tua storia dai un grande esempio. Non si deve mollare mai, neanche quando tutto sembra perduto. Ma quanta fatica però...
Ti auguro tutto il bene e l'amore possibili!!!
Ti voglio bene!
Ah! In bocca al lupo per Parigi! (ma che te lo dico a fare? Sei superlativa ;) )

marcella aka milo ha detto...

grazie <3

Reb ha detto...

La tua capacità di gestire ed incassare i colpi della vita trasformandoli e trasformandoti in qualcosa di nuovo, migliore, positivo, mi lascia senza respiro!
Sei gioia, vita, colore, profumo e caos tutti messi insieme amica mia e ti adoro per questo! :) ;) :D

minire71 ha detto...

Cara dolce fata Mimma, chi crede dice che a tutto c'è un senso uno scopo ed anche nelle cose più brutte e drammatiche si cerca questo senso e tu l'hai trovato, forse il tuo amico e amore non sarebbe sbocciato se non fossi passata per questa strada. Tu sei la gioia in persona quando ti vedo mi dai un gran senso di calma e pochi mi trasmettono queste sensazioni. Il tuo nuovo cammino è iniziato e ti auguro che sia pieno di sorrisi e gioie te le meriti tutte.
Bacioni

Fabiola ha detto...

Cara Mimma ti faccio i miei migliori auguri per un bel futuro insieme a tuo marito.
Saluti, Faby

PaperinoSurfista-Surfer Donald Duck ha detto...

...come sei bella!!!!....

Valentina Minibonbons ha detto...

che bello leggere le tue parole, sono davvero felice per te!! quando si dice che dopo il male c'è il bene.. a volte non ci si crede.. ma tu sei la prova che è proprio così!!!

Anonimo ha detto...

complimenti mimma che sei riuscita ad andare avanti :-)
ti auguro ogni bene da qui in poi
paola-scarletrose28

diana rinaldi ha detto...

Il matrimonio è pieno di insidie...ma anche ricco di imprevisti e di felicità...basta saperla cogliere....

Anonimo ha detto...

prova

x ha detto...

...grazie Milla !

Tutto ciò che di bello i vostri cuori possano immaginare si avveri !

A presto.
Bruno

Angela ha detto...

Oh, già...! Condivido in pieno le tue parole, perchè come sai anche il mio destino mi ha riservato brutte sorprese, ma come ti avevo detto (nel mio piccolo) c'è un perchè in quello che ci accade e prima o poi qualcosa di bello ci busserà alla porta! Anche se ne sono pienamente convinta, a volte qualche ricaduta in pensieri negativi c'è, ma poi passa! Quello che ti è successo dopo (cioè ora), il matrimonio l'arrivo di una nuova vita condivisa...era tutto scritto...
Il tuo matrimonio è stato meraviglioso perchè nei tuoi occhi e nei tuoi sorrisi ho visto amore, e tanta voglia di vivere al massimo giorno per giorno! Così dovrebbe esser sempre!
Sei una persona speciale!
un grandissimo abbraccio
Angelina

marcella aka milo ha detto...

Grazie Angelina <3 grazie davvero!

ahmed ha detto...

Grazie molto possibile, si prega di visitare il mio umile blog

شبكة انت والعالم
شبكة انت والعالم
شبكة انت والعالم
شبكة انت والعالم

Camisetas de futbol ha detto...

si dice che dopo il male c'è il bene
basta saperla cogliere