martedì 3 aprile 2007

Buona Pasqua


Lo so, sono passati quasi due mesi dalla fiera, e come da copione sono evaporata. Per parecchie settimane non ho avuto nemmeno voglia di avvicinarmi al tavolo da lavoro e mettere un po' d'ordine nel disastro che avevo lasciato. Poi quello mi sono risolta a farlo, per decenza, ma lì mi sono fermata.

Miniaturitalia è stata un successo, ve lo dico con gioia e senza falsa modestia. Ho venduto bene, molto meglio che negli anni passati, meglio anche rispetto a Parigi l'anno scorso. Ne sono felice in modo speciale perché la maggior parte dei minicaretti che ho portato, e che sono piaciuti così tanto, erano stati realizzati nelle tre settimane sabbatiche immediatamente prima della fiera, e cioè nel periodo in cui mi ero dedicata soltanto a loro, in cui avevo avuto (avevo potuto avere) testa solo per loro. Come dire, lavorare con tranquillità, concentrazione, tempo da riservare alle minis senza sensi di colpa, be' tutto questo evidentemente *paga*, nel senso che porta a risultati concreti, positivi.

Mi sono potuta permettere di spendere tre settimane nella preparazione della fiera perché a metà gennaio mi sono licenziata. Ho lasciato il mio posto da dipendente a tempo indeterminato avvelenata da una serie di scorrettezze dei miei ex-datori di lavoro, culminate nel mancato pagamento di un indecente numero di stipendi. L'ho lasciato, con l'incoscienza dell'esasperazione, senza avere un'alternativa concreta, solo un paio di promesse di incarichi freelance, molto promettenti ma poco altro. Per disintossicarmi dalle schifezze lavorative (vi dico solo che dopo il colloquio di dimissioni mi è venuto una specie di herpes sul viso, che ha vagabondato da una guancia all'altra per quasi un mese), ho deciso con altrettanta incoscienza che le tre settimane che mi separavano dalla fiera le avrei passate a minicarettare. I risultati mi hanno dato ragione :o).

Lunedì 12 febbraio, all'indomani dell'ultimo giorno di MIT, la vacanza sabbatica è finita e ho cominciato a lavorare sul serio; per fortuna le promesse nel frattempo erano state mantenute. Ma i minicaretti sono stati in questo modo sdoganati, di fronte a me stessa e non solo, e promossi al rango di attività produttrice di reddito (spero che la finanza non mi legga mai...). Insomma, ora nessuno può più pensare a queste cose come a una perdita di tempo, nemmeno la mia ipercritica mamma (o la mia ancor più ipercritica coscienza :o).

Stasera posto qualche foto scattata il giorno prima della fiera, alle ultimissime cose fatte prima di partire e non ancora pubblicate. Questi minicaretti non ci sono più, o meglio, sono in qualche altra casa (e lancio qui un appello a chi ha comprato qualcosa da me: mi mandate le foto dei minicaretti ambientati? Mi emoziona sempre tanto vederle e se mi autorizzate mi piacerebbe postarle qua).


Ah, capita poi che siano anche abbastanza di stagione... potrebbero andare bene per il picnic di pasquetta, no?



20 commenti:

marco fossati ha detto...

Bellissimi i minicaretti. e bravissima tu a scrivere. per il resto... non sei sola :-)

milo ha detto...

grazie amore mio :o)

minire71 ha detto...

Mia cara Mimma hai superato te stessa le tue opere sono stupende, e vedo che ti sei lanciata sulla produzione di insalata russa :o))
ma come hai fatto a fare quel riso così piccolo?.
Per il lavoro ti comprendo benissimo e sono contenta che tra i minicaretti ed altro tu sia riuscita a trovare un po' di serenità.
Baci Irene

milo ha detto...

ciao Irene, grazie, sei sempre troppo generosa :o)

il riso viene da... dove se ne intendono. Cina, o Hong Kong, non mi ricordo più (e soprattutto non ho idea dell'uso che se ne possa fare, al di là delle minis...)

Eleonora ha detto...

Che dirti carissima amica? visti da vicino erano insuperabili ma anche in foto rendono in tutta la loro minibellezza...spero di sentirti presto..e buona fortuna per la nuova avventura lavorativa..
baciotti
Ele

Eleonora ha detto...

P.s. se ti va di dare un'occhiata al mio blog www.minibriciole.splinder.com
..ho fatto una nuova room per il compleanno di una mia amica..ti piace??
aribaci
Ele

milo ha detto...

bellissima! che voglia di essere là sotto il glicine con te. Baci.

Barbara ha detto...

Ma che belli! Adoro l'insalata di riso, i miei chicchi non vengono così bene, e la super realistica insalata russa. Bravissima come sempre.
Baci
Barbara-miniB

Anonimo ha detto...

Ciao Mimma,grazie del commento sul blog,per fortuna che c'è qualcuno che ogni tanto lo visita,altrimenti ci sarebbe proprio l'eco!
Complimeti per le tue nuove creazioni,per me sei sempre uno stimolo a cercare di fare sempre meglio.
Baci e buona Pasqua
Chiara-Riccione
http://leminidikiara.blog.dada.net

Minilisa ha detto...

Sei sempre un mito !!! Sarà che è ora di cena, ma mi hai fatto venire fame :o)))
Mi fa piacere sapere che le cose si volgono al meglio anche in campo lavorativo.
Un abbraccio.

Elettra ha detto...

Ciao Mimma! Io e mia mamma ti facciamo gli auguri di Buona Pasqua! Se riesco ti spedisco la foto delle tue creazioni e di come le abbiamo ambientate :)
CiaoCiao
Elettra

milo ha detto...

grazie grazie a tutte!
siete dei tesori. Un augurio speciale a tutte.
Buona Pasqua!

Anonimo ha detto...

Ciao Mimma, e ben tornata, mi mancavano proprio le tue chiacchere contornate da succulente immagioni, buona Pasqua e tanti auguri per il tuo lavoro, credo che le scelte coraggiose paghino sempre, un bacio
Lia

Lory ha detto...

Ciao Milo,io rimango sempre basita quando passo di qua...
Una meraviglia,un caro saluto e ricambio gli auguri .
Ci sentiamo poi per quel caffè;-)
Lory

Anonimo ha detto...

che dire? bravissima a fare le mini, e bravissima a lasciare il lavoro, te lo dice una che ci è passata :O)) certi lavori non valgono lo stipandio (quando arriva)

marina t.

Kiarina ha detto...

Ciao Mimma,ho cambiato blog.Il nuovo indirizzo è:
http://leminidikiara.blogspot.com/
Baci
Chiara

Simona ha detto...

viene davvero voglia di mangiarle le tue insalatone!!!
bravissima!!
posta ancora foto mi raccomando!

la tua amica di minibontà

Merapittika ha detto...

Era un pò che non venivo a trovarti, caspita quante novità. Sono contenta che le tue esperienze mini continuino con successo (cosa del resto prevedibile, vista tanta bravura ;-) ) e che sia riuscita ad uscire da una situazione lavorativa "critica". Continua così
MP

milo ha detto...

grazie ancora a tutte le *passanti* più recenti, non avete idea della forza che mi date :o)
La fiera di parigi si avvicina e sento che gli ingranaggi minicarettari si stanno mettendo in moto.... tornate a trovarmi fra un po'!

Anonimo ha detto...

Va bene Milo,vogliamo finirla? Vuoi finirla di farmi venire sempre l'acquolina ogni volta che vengo a visitare il tuo blog? Ma lo fai apposta?
Comunque i complimenti sono sprecati,tanto si vede ad occhio nudo quanto sei brava:)))

Ciao e aspetto qualche altra tua diavoleria:))

Caterina